Cosa serve con i colori a tempera

colori a tempera 10colori a tempera 2

La tempera è la tecnica più antica e anche la migliore con cui ci si può approcciare alla pittura. Sia perché semplicissima da usare che per la spesa  limitata da affrontare per acquistare tutto l’occorrente.

Basta una confezione di colori a tempera, pennelli e un pò d’acqua, come quanto detto anche nel sito .

La cosa principale è però sempre la fantasia, per creare i vostri capolavori, non è necessario essere degli esperti.

Per iniziare prendete una tavolozza, magari di legno, acciaio o anche plastica va benissimo. Mettete poi la punta del pennello nel colore, che avete precedentemente posto sulla base, e potrete mescolare tutte le tinte che desiderate. Ricordatevi sempre di aggiungere l’acqua, facendo delle prove su un foglio, per capire quanto fluido volete che sia il colore. Stando sempre attenti a non esagerare.

Quando avete terminato, noterete la rapidità con cui la tempera si asciuga, basta solo un pò di esperienza in più nella stesura dei colori, così da acquisire più velocità e sicurezza.

Da annotare anche un altro importante fattore, e cioè che la tempera quando si asciuga tende ad attenuare l’intensità del colore, questo significa che la tinta diventa più chiara man mano che passa il tempo.

colori a tempera 13

Per quanto riguarda i pennelli invece, in genere potete usare quello che volete, o che avete a disposizione. Solitamente però vengono consigliati i pennelli fatti con il pelo di bue, in quanto possiedono un’ottima trattenuta del colore, oltre ad essere morbidi ed elastici allo stesso tempo.

Per chi preferisce invece qualcosa di più economico, però meno morbido, in commercio ci sono dei pennelli di setola di maiale. Che per iniziare vanno benissimo.

Cercate poi di avere sempre delle ciotole con acqua abbondante. Una dove potete pulire velocemente il colore dai vostri pennelli e da li ricominciare. L’altra che vi servirà per intingere il pennello quando dovete diluire le tinte.

Dipingere con i colori a tempera spesso vi farà sentire come dei veri e propri artisti, infatti quando il pennello scivola sulla carta, vi renderete conto di quanto sia rilassante e semplice esprimersi con poco. Senza troppe parole o gesti. L’importante non è creare qualcosa, ma dare se stessi, anche se si tratta di semplice colore.

Questo non vale solo per i grandi ma anche per coloro che di emozioni ne hanno tante, ma non possono condividerle, magari perché non trovano le parole. Come i bimbi, o perché hanno delle difficoltà fisiche che gli impediscono di comunicare. In questo caso anche solo osservare l’uso che fanno dei colori potrebbe davvero essere importante.